Buongiorno a tutti!
Tra i mille impegni ho trovato un paio di giorni per andare a Sanremo…
IMG-20170208-WA0002No no, non a cantare, tranquilli! Sono qui per dare una mano ad una collega e persona straordinaria, Enza!

Lasciatemi aprire una breve parentesi su di lei (che ritroveremo nel lungo percorso che ho fatto e vi racconterò man mano).

Enza, una chef straordinaria, da Policoro (provincia di Matera), la vedo un po’ come il mio doppione del sud! Lavoratrice instancabile, appassionata e sempre alla ricerca di piatti nuovi, tecniche particolari… scambiare idee con lei è molto stimolante oltre che divertente. Di lei mi piace lo sguardo che ha quando parla di cucina, le brillano gli occhi!

victory morgana bay sanremoQui a Sanremo porta, assieme a “Lucania Food Experience“, il connubio Basilicata-Liguria, proponendo piatti tipici di una e dell’altra regione a volte fondendoli insieme, a volte rivisitandoli. Il mio umile compito è dare una mano e se posso, imparare qualcosa di nuovo da apportare al mio stile di cucina.

La nostra base operativa è il Il Victory Morgana Bay,  punto di riferimento degli artisti del Festival della Canzone Italiana. È davvero un locale bellissimo (vedi foto), posizionato direttamente sul mare. Ho subito pensato: “peccato sia solo febbraio altrimenti un bagnetto me lo sarei fatta…”.

Il menù proposto ripercorre un po’ tutti i prodotti tipici locali della Basilicata: caciocavallo podolico, fusilli, pane, miele, olive, pere slow food. Non vi nascondo che quel caciocavallo mi faceva una gola.. (essendo io meridionale per metà e amando i cibi che il sud ci offre. Ma questa è un’altra storia che vi racconterò poi).

Ora, bando alle ciance, sono qui per lavorare, quindi torno di là che già mi stanno chiamando per preparare anche il pesto ligure, quello vero! 😉
Vi lascio alcune immagini che raccontano le mie giornate Sanremesi: cucina, cucina, cucina!

Vi abbraccio,
Chef Nat 

Foto: Victory Morgan Bay da Lastampa.
Invia